La Sicilia che mi piace

Maquè ’10 – Porta del Vento
Prezzo a Pane e Vino € 18,00

Famoso per i suoi bianchi da uve Catarratto negli ultimi anni Marco Sferlazzo ha intrappreso la strada del recupero di un’altro vitigno raro e autoctono, il Perricone.
L’azienda si trova nella parte occidentale della Sicilia. I vigneti, coltivati ad alberello in regime di assoluto rispetto per la naturalità del suolo e delle piante, sono piantati in terreni sabbiosi tra i 400 e i 600 metri. La zona molto ventosa e i forti sbalzi termici regalano vini di una inconsueta bevibilità, Un vino siciliano “gluglu” come lo chiama il mio amico Andrea Scanzi è una vera rarità.
In cantina poche cose e semplici, fermentazione spontanea senza lieviti selezionati,
contatto con le bucce per trenta giorni, pochissima solforosa, pressatura
con torchio manuale e affinamento in botti grandi.
Il risultato un vino fresco, sapido con una bella aromaticità (all’inizio carne, leggera volatile sopra le righe, e poi le classiche note dei vini naturli) Con i suoi 12 gradi, ha una beva che ti conquista bicchiere dopo bicchiere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>